fertilizzanti liquidi

Fertilizzanti liquidi con Azoto, Fosforo e Potassio

Nell’articolo di oggi parleremo dei fertilizzanti liquidi come valido supporto in agricoltura. Tutto ciò ha un evidente riferimento sulla nostra alimentazione. Partiamo dalle basi, sapete cosa è un concime? Si tratta di un mezzo tecnico fertilizzante solitamente impiegato in agricoltura, ma anche nel giardinaggio. La finalità, sia essa professionale e per hobby, è riconducibile allo scopo di conferire al terreno uno o più elementi nutritivi utilizzabili dalle piante.

Fertilizzanti liquidi semplici e complessi

fertilizzanti liquidiIn generale, sulla base del tenore in macroelementi principali, i fertilizzanti liquidi possono essere distinti in semplici e complessi. Sono definiti semplici quando contengono un solo macroelemento: generalmente azoto (N), fosforo (P) o potassio(K). L’Azoto è presente soprattutto nelle proteine, negli amminoacidi e negli acidi nucleici. Per quanto riguarda invece il Fosforo, si ritrova nei fosfolipidi, negli acidi nucleici e negli zuccheri fosforati. Infine il
Potassio è elemento dinamico usato come attivatore degli enzimi.

Sono invece definiti complessi o composti, i fertilizzanti liquidi che contengono più macroelementi. Solitamente, per quanto riguarda la fertilizzazione liquida, si tratta di 2 o 3 macroelementi principali.Quindi i fertilizzanti liquidi complessi possono essere a loro volta distinti in binari e ternari. Saranno definiti binari quando contengono due elementi principali della fertilità (NP, NK, PK). Ternari, quando contengono tutti i macroelementi principali combinati tra di loro.

Vantaggi dei fertilizzanti liquidi

I fertilizzanti liquidi possono essere declinati quindi in una varietà di combinazioni. Permettendo anche una vasta gamma di formulazioni arricchite con microelementi, le possibilità di utilizzo diventano sconfinate. Nello specifico, per quanto riguarda l’agricoltura, la fertilizzazione liquida può essere utilizzate in diverse fasi del processo. Vediamo qualche esempio: sia in pre-semina che in copertura; sia in aspersione, che per infiltrazione.
Facciamo un confronto tra fertilizzanti liquidi e solidi. La fertilizzazione liquida presenta alcuni vantaggi tra cui:

  • facilità di applicazione.
  • aumento della concentrazione degli elementi nutritivi.

I meso-elementi nei fertilizzanti liquidi

I macroelementi sono distinti dai mesoelementi. Questa distinzione si basa sulla risposta, da parte delle piante, all’apporto specifico attraverso la concimazione. I mesoelementi sono invece apparentemente non necessari perché, in condizioni ordinarie, non producono effetti sulla resa. Facciamo qualche esempio di formulazioni arricchite. Può essere utilizzato il Calcio, presente nella parete cellulare e nella lamella mediana. Il Magnesio, presente nel gruppo prostetico della clorofilla, come catalizzatore. Lo Zolfo, presente in alcuni aminoacidi e tanti altri ancora.