fertilizzante liquido

Meglio un concime liquido o granulare

Se anche tu almeno una volta ti sei chiesto se è meglio un fertilizzante liquido o uno granulare, sei proprio nel posto giusto. Infatti, anche per i più esperti che conoscendo la composizione chimica dei concimi, questa scelta non è mai facile. Bisogna altresì conoscere la formulazione del fertilizzanti liquidi, la tipologia del terreno e le caratteristiche specifiche della pianta.

fertilizzante liquido

Concime liquido o granulare? Dipende dalla pianta…

Ogni domanda richieste un’adeguata risposta. Quindi iniziamo col dare una prima risposta generale. La scelta tra un concime liquido e uno granulare, dipende da pianta a pianta e, conseguentemente, dalle sue necessità. Dopo questa prima risposta di carattere generale, proviamo ad andare più nello specifico.

Oltre le caratteristiche distintive della pianta, dobbiamo considerare un altro fattore altrettanto importante. Si tratta del rapporto della persona con il prodotto stesso. In altri termini, entra in gioco la capacità dell’appassionato di giardinaggio di utilizzare il concime.

Facciamo qualche esempio. Prendiamo in considerazione i fertilizzanti liquidi. Con questa tipologia di prodotto è ovviamente più difficile sbagliare la dose. Come mai? Ebbene, per i più sbadati basta infatti utilizzare l’apposito misurino solitamente abbinato alla confezione o integrato nel tappo. Basta rispettare le indicazioni, scioglierlo nel volume d’acqua indicato ed innaffiare.

Con il concime granulare questo problema diventa un pò più complesso. Come i più esperti sapranno, si usa normalmente una volta ogni 2-3 settimane ed è un prodotto molto concentrato. Per tali ragioni si rende necessario calcolare bene le dosi. I rischi sono essenzialmente due, con ragioni diamentralmente opposte. Da un lato bisogna evitare un eccessivo uso del prodotto. Dall’altro lato, ancor peggio, bisogna stare atenti all’utilizzo di una quantità irrisoria, che in alcuni casi può portare ad una mancanza di alimentazione per la pianta con i problemi che possono conseguirne.

Conclusioni… fertilizzante liquido vs granualre con il fattore tempo

In conclusione, converrete che bisogna essere coscienti e stare molto attenti a ciò che si fa. Ecco il nostro consiglio. Se avete il giusto tempo da dedicare alle vostre piante (specialmente per il giardinaggio casalingo) utilizzate un fertilizzante liquido con ripetute applicazioni. Se invece avete poco tempo, puntate sui fertilizzanti granulare che richiedono una sola applicazione ogni 2-3 settimane. Ma ricordate di fare estrema attenzione alle dosi!

Se vuoi saperne di più sulle caratteristiche dei fertilizzanti liquidi e idrosolubili, continua a leggere le nostre guide:

Concimi liquidi

fertilizzanti liquidi

Fertilizzanti Idrosolubili e fertirrigazione

fertirrigazione fertilizzanti idrosolubili